Menu

Fascinazione Donne di Carta alla Casa Internazionale delle Donne

2012/05/09 - Evento di: MG Colombo

Rispettata la premessa e promessa di offrire un’ora felice ai presenti, le DdC, con montaggio disinvolto ed immaginifico et leggendaria donnesca adattabilità a circostanze imperfette di spazio e tempo, hanno dato vita ad una gioiosa performance di conoscenza e sentimento, con l’annunciato  Aperitivo Poetico del 8-5-2012, al ristorante Luna e l’altra della Casa Internazionale delle Donne di Roma.

La poesia è colata dai muri, fluttuata nell’aria, e, ad un certo punto, persino entrata dalla finestra…..

L’ imperfetta acustica della sala ne’ tanto meno la dizione ( affettuosamente diciamocelo)  non sempre sciolta, hanno bloccato l’estroversa energia delle donne parlanti nè distratto il pubblico ascoltante in silenzio assorto e totale, per non infrangere l’ incontestabile magia della serata.

Suggestiva la sequenza delle poesie che hanno creato un’ autonoma drammaturgia, funzionale alla minimalista messa in scena di emozioni e sentimenti.

Tanti i versi conosciuti di Patrizia Cavalli, Emily Dickinson, Amelia Rosselli, Saffo, Alda Merini, Antonia Pozzi……  , ruscellati nel cuore e nella mente del pubblico, accanto alle suggestive creazioni delle poete di oggi, tra cui rientra con slancio e passione Sandra Giuliani, direttrice editoriale de Il caso e il vento, capitana delle DdC, Roma, gran nuotatrice controcorrente, come già segnalato in questo blog.

Presente alla serata Livia Rocca con il suo molto apprezzato Altrove, detto e commentato a tutto tondo.

http://www.ilcasoeilvento.it/

http://www.donnedicarta.org/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 thoughts on “Fascinazione Donne di Carta alla Casa Internazionale delle Donne

Sandra Giuliani

Adoro la sincerità di chi vivendo davvero un evento ne registra le imperfezioni accanto alle piccole magie che comunque derivano dalla bellezza in se stessa delle parole dei libri che noi cerchiamo di diffondere. Quell’acustica ci ha penalizzato è vero – nostro errore di valutazione dello spazio – e la distanza fisica dal pubblico ha reso meno ruscellante le parole che restano “perfette” al di là delle nostre ingenue imperfezioni… miglioreremo! perché quell’ascolto così attento e l’exploit finale di partecipazione dal pubblico sono un senso, prezioso, che dà valore a questo nostro cammino. Che conquista luoghi diversi (un ristorante) per mantenere la promessa che debbano essere i libri – le loro voci – ad andare dalle persone. Grazie di cuore!

Reply
Sandra Giuliani

Un’errata corrige doverosa: Livia Rocco è l’autrice presentata con la sua silloge “Altrove” :))

Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *