Menu

Tutti stregati da Cognetti

2017/09/28 - Attualità di: MG Colombo
Tutti stregati da Cognetti

All’unisono le platee del Ninfeo di Villa Giulia e del Giardino di MONK, domenica 6 luglio con fiumi di cocktail a tema, denominato Strega Mule, a rinforzare l’entusiasmo, hanno premiato Paolo Cognetti, confermandone il valore letterario e l’apprezzamento del linguaggio.

Lo Strega OFF, versione pop mainstream del blasonato sebben contestato Premio Strega, promosso da Bacteria, Citofonare interno 7, Alinea, è stato consegnato al MAXXI durante il primo dei tre incontri dedicati ai vincitori del prestigioso premio.

 

img_20170927_192209

Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Bellonci, ha condotto con l’Autore una piacevole rilassata conversazione, durante la quale si è appreso che
a) il premio è stato impiegato da Cognetti per l’acquisto di una stalla, da trasformare in un centro studi;
b) sta seguendo la traduzione del suo libro in 37 lingue attraverso un blog, con non poche difficoltà per quei paesi come la Gran Bretagna che non hanno parole come montagna, alpino ecc;
c) gli piacerebbe una festa presenti le decine di tutti i suoi traduttori;
d) sta per partire per il Nepal sulle orme di Bonatti e con in tasca l’amatissimo Mario Rigoni Stern;
e) la Lavallière, sfoggiata al Premio in onore di Murray Bookchin gli era stata regalata, come impone il rituale, in una serata alquanto etilica da un amico milanese

 

img_20170927_201215_burst001_cover

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *