Menu

Marcello Veneziani . Amor fati

2010/05/29 - Letteratura di: MG Colombo

Né x scelta nè x vocazione sto leggendo Amor Fati… Marcello Veneziani…
L’argomento è quello tosto anzi tostissimo del Caso/ Destino, con ineguagliata leggerezza trattato da Woody Allen.
L’artiglieria è quella pesante della citazione colta anzi coltissima, che riporta a passate stagioni liceali e alle trombe della  retorica.
Per ogni capitolo (rigorosamente titolato in latino, es. Deus ludens, Fama fumus, homo fumus (!??), Sacer aut nihil….
e via confondendo) c’è il tentativo di dis-Nietzsche-zzare  il tutto con una breve introduzione, che parte da vita vissuta, anche con considerazioni ampiamente condivisibili, almeno nell’analisi, e in fluido italiano, con strizzatine d’occhi  alle grandi scrittrici 4°cap. e gomitatine ad un “sano omeopatico” ateismo cap 9°.
In stile Grand Guignol il primo cap., che tanto per andar sul leggero accenna a Niburu, e, peggio, rievoca  una violenta emoragia dell’Autore, proprio nel giorno scelto come data di inizio del libro, volutamente coincidente con l’anniversario della morte della madre………Help!!!
Non riconoscendomi in masse necrofile e masochiste chiedo urgente scambio libri.
Grazie
M.Giovanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *