Menu

Hugo Cabret ha la sua sede elettiva al cinema FARNESE, piazza Campo dei fiori, 56 Roma

2012/02/05 - Indirizzi di: MG Colombo

Bisogna vederlo al Farnese l’ultimo straordinario lavoro di Scorsese.

Per sentirsi, in qualche modo, parte dell’epopea cinematografica rievocata nel film.

” Biglietto d’Oro” nel ’87  per aver proiettato per 14 mesi continuativi “Nuovo Cinema Paradiso”, la storica sala, punto di riferimento della Roma cinematografara, si candida fisiologicamente ad accogliere  la straordinaria spericolata incursione di Scorsese nella storia del cinema e di Georges Méliès.

Ci son gestori (pochi) che fanno della coerenza virtù, così dal 2006, Serena Ciavarella e Fabio Amadei, portatori sani di cinefili valori, operano scelte di qualità mantenendo un forte legame con la storia del locale, aperto già negli anni ’30 ad ospitare gli spettacoli di Aldo Fabrizi, Renato Rascel, Macario, Wanda Osiris.

Niente pellicole panettone, niente pop corn nauseabondi, niente spazio parcellizzato in commerciali sale-pollaio, a tutto vantaggio di una sobria elegante esposizione di Cd, libri, foto, manifesti, materiali atti ad alimentare interessi approfondimenti sogni emozioni cultura.

L’ ampio foyer, assiduamente frequentato negli anni ’70 da Moravia, Pasolini, Guttuso e lo stato maggiore del Movimento Studentesco, favorisce gli incontri e i confronti, grazie ad un’ interessante programmazione, tesa a perpetuare e concretizzare la vocazione e  l’ identità culturale del locale, imperniata su  rassegne in lingua originale, film d’essai, un apprezzato CinemaLab, con matinée per le scuole, a cura della dott.ssa Elena Mascioli, Educational Project Coordinator, che partecipa da anni, come giurata, ai grandi festivals nazionali ed internazionali e svolge una preziosa attività formativa/informativa.

http://www.cinemafarnese.it/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *