Menu

Fuentes Georginas…a trovarle…nei dintorni di Quetzaltenango, senza perdere di vista Volcan S.Tomas..comunque sempre salendo…

2012/04/16 - Luoghi di: MG Colombo

 

 

La segnalazione stradale e’ affidata ad un piccolo cartello ormai a due passi dal luogo e trovarle e’ un problema anche per chi piu’ volte c’e’ stato.

Esercitando un atto di fede, ci si inerpica sul fianco di una montagna , su strada  sterrata che, se non e’ gia’ crollata,  crollera’.

Finalmente ad un certo punto un violento odore di zolfo e, piu’ ancora, un minuscolo cartello scritto a mano avverte che si e’ arrivati.

Spartana la struttura, ma la bellezza maestosa e selvaggia del luogo non richiede nulla di piu’.

Incrociate le dita, si abbandona su panche comuni il vestiario, le scarpe e la borsa.

Le piscine sono tre, la piu’ grande vuota.

Si scopre immediatamente il motivo: temperatura da urlo.

La Natura si sa non dispone di termostato.

I gestori del posto nemmeno…

Tuttavia si affronta la decorticazione e ci si garantisce pelle di seta.

In fila anche ernie del disco, problemi respiratori etcetera.

Un cartello perentorio chiede agli utenti costume da bagno, ma l’anziana signora entra tranquilla in camicia da notte, le fanciulle locali, di coscia forte, in calzoncini, alcuni signori, con incipienti maniglie dell’amore, in disinvolta t-shirt.

Mutanda d’ordinanza per un irrequieto Pablito.

Ma la montagna, in debito di riconoscenza ad un qualche vulcano, continua ad eruttare acqua e miracolo estetico certo, prima ancora che medico probabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *