Menu

Eccesso d’anima: malattia incurabile. Parola di Idolo Hoxhvogli.

2012/05/14 - Letteratura di: MG Colombo

In questo tempo sadico di conti che non tornano, leggo autorevoli recensioni a proposito dell’ opera prima di Idolo Hoxhvogli ” Introduzione al mondo”, Scepsi & Mattana, Cagliari.

Il giovane autore tratteggia l’orrido ecosistema del nostro tempo, colto nudo e crudo nei suoi miti e riti, con gli individui e le specie a narrare, come nelle antiche favole, l’assurdo che ci governa.

Ecco i Maiali a guardia del Palazzo, solo novecentoquarantacinque nel libro in rappresentanza della nota nutrita categoria.

Ecco svelato il morbo incurabile del nostro tempo, identificato in uno sconveniente “eccesso di anima”.

Ecco i sedicenti «spacciatori di felicità», tra cui albergano di diritto politici, economisti, banchieri,  scrittori, giornalisti, media, diffusori di mortiferi luoghi comuni, falsi mantra complementari al disfacimento etico ed estetico di un’epoca.

Hoxhvogli conquista per la visionaria incessante capacità di svelare la trama del mondo contemporaneo con guizzante caledeiscopico linguaggio.

Il giovane scrittore emergente, con forte vena surreale ed andamento ironicamente corrosivo, articola il libro in tre parti, in un crescendo di macabra resa narrativa che avvince e convince.

Vedi tra gli altri

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/14/straniero-bambina-introduzione-mondo/197121/

http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=13340

  Scepsi & Mattana, Cagliari.Scepsi & Mattana, Cagliari.Scepsi & Mattana, Cagliari

 http://www.scepsimattanaeditori.com/

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *