Menu

Senza chiedere il permesso. Come cambiamo la Tv (e l’Italia) di Lorella Zanardo

2013/02/02 - Saggio di: MG Colombo
Senza chiedere il permesso. Come cambiamo la Tv (e l’Italia) di Lorella Zanardo

Se con “Il corpo delle donne” Lorella Zanardo aveva svelato quanto subdolo e inquietante fosse il ruolo della TV, con questo nuovo saggio prospetta scenari di intervento per un consumo attivo dell’industria dei servizi dei media.

Come sempre legato ad una ampia documentazione, il saggio di Zanardo, scritto insieme a Cesare Cantù, affronta i complessi network nei quali viviamo e indica come uscire dalla schiavitù del marketing televisivo, scommettendo sulle capacità di analisi e critica individuali e collettive.

Dito puntato contro la mercificazione pervasiva per far emergere la consapevolezza dei propri diritti di cittadini.

One thought on “Senza chiedere il permesso. Come cambiamo la Tv (e l’Italia) di Lorella Zanardo

Raquel Hatfield

IL CORPO DELLE DONNE è il titolo del nostro documentario di 25′ sull’uso del corpo della donna in tv. Siamo partiti da un’urgenza. La constatazione che le donne, le donne vere, stiano scomparendo dalla tv e che siano state sostituite da una rappresentazione grottesca, volgare e umiliante. La perdita ci è parsa enorme: la cancellazione dell’identità delle donne sta avvenendo sotto lo sguardo di tutti ma senza che vi sia un’adeguata reazione, nemmeno da parte delle donne medesime. Da qui si è fatta strada l’idea di selezionare le immagini televisive che avessero in comune l’utilizzo manipolatorio del corpo delle donne per raccontare quanto sta avvenendo non solo a chi non guarda mai la tv ma specialmente a chi la guarda ma “non vede”. L’obbiettivo è interrogarci e interrogare sulle ragioni di questa cancellazione, un vero ” pogrom” di cui siamo tutti spettatori silenziosi. Il lavoro ha poi dato particolare risalto alla cancellazione dei volti adulti in tv, al ricorso alla chirurgia estetica per cancellare qualsiasi segno di passaggio del tempo e alle conseguenze sociali di questa rimozione.

Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *