Menu

Il metodo Harry Quebert ovvero l’eleganza del granchio. (17-12)

2013/08/11 - Attualità, Discussioni, Letteratura di: MG Colombo
Il metodo Harry Quebert ovvero l’eleganza del granchio. (17-12)

Così Harry Quebert, quando la sindrome da foglio bianco assale lo scrittore.

Trasversali alle 770 pagine del romanzo di Joël Dicker, le 31 regole dell’Allenatore

per ben scrivere e boxare.

joel5

17

Quando ti viene un’idea devi tenerla dentro di te per darle modo di maturare.

Trasformare le idee in illuminazioni. (pag. 347)

16

Quanto tempo ci vuole per scrivere un libro?

Dipende.

Da cosa?

Da tutto. (pag.375)

15

Le parole appartengono a tutti.

Scegli una parola e ripetila spesso nel tuo libro.(pag.400)

14

lLa nostra società è stata concepita in modo da costringerci a scegliere continuamente tra ragione e passione

La ragione non è mai servita a nessuno;la passione è sempre distruttiva.
La vita è un inganno
Non finisci le patatine? (pag.425)

13

 Pubblicare significa che ciò che hai scritto in piena solitudine ti viene strappao dalle mani per essere gettato sotto gli occhi del pubblico.

Perdere il controllo del proprio libro è una catastrofe.(pag.443)

12

Impara ad amare i tuoi fallimenti, perchè saranno loro a formarti. Saranno i tuoi fallimenti a dare sapore alle tue vittorie. (pag. 473)

ed. Bompiani maggio 2013 stampato su carta certificata Forest Stewardship Council – FSC

in accoglimento alla campagna “Scrittori per le Foreste”

http://www.greenpeace.it/scrittori/progetto.htm

http://www.ibs.it/code/9788845273285/dicker-joeuml;l/verita-sul-caso.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *