Menu

Tre voci per Lucrezia, violata a Il Vascello.

2013/12/03 - Attualità, Teatro di: MG Colombo
Tre voci per Lucrezia, violata a Il Vascello.

Teatro di Dioniso

3-8 dicembre

LO STUPRO DI LUCREZIA
di William Shakespeare

versione italiana e adattamento teatrale di Valter Malosti 
dalla traduzione di Gilberto Sacerdoti

uno spettacolo di Valter Malosti

Non si sottrae alla seduzione della Lucrezia, già narrata da Tito Livio, Ovidio, Chaucer, Valter Malosti e rida corpo e voce al personaggio shakespeariano, conferendole una drammatica capacità riflessiva intorno al concetto di Violenza,Tempo, Circostanza.

Impegnati con un gusto inequivoco e instancabile della sfida, i 3 personaggi, Collatino, Tarquinio, Lucrezia, dibattono, senza veli intellettuali e fisici, il loro dramma.

In massacrante contatto/confronto, Alice Spisa e Jacopo Squizzato, giovani interpreti di successo, con-vivono con una tragedia che, disgraziatamente ha gli accenti dell’attualità del femminicidio, pur arrivandoci dalla Londra del 1594, assediata dalla peste,

lucrezia01

suono e programmazione luci G.u.p. Alcaro 
costumi Federica Genovesi 
cura del movimento Alessio Maria Romano 
assistente alla regia Elena Serra

interpreti
Valter MalostiAlice SpisaJacopo Squizzato

foto di scena Giulia Caira

produzione Teatro di Dioniso col sostegno del Sistema Teatro Torino.

http://www.teatrovascello.it/2013_14/schede/lucrezia.htm3-8 dicembre 2013

Attenzione s’informa che la presenza di scene di nudo e contenuti tematicamente violenti potrebbero offendere la sensibilità di qualche spettatore, in generale si consiglia comunque la visione ad un pubblico adulto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *