Menu

Cara Angela (Merkel), così non va

2014/07/01 - Attualità, Evento, Teatro di: MG Colombo
Cara Angela (Merkel), così non va

Tutto in piedi ieri sera il Teatro Argentina al giovanilistico scatto di Napolitano alle prime note del patrio inno,
prontamente imitato dai 2 Marino ( Sinibaldi e Sindaco Rm), e poi via con
Livia Pomodoro, presidente del Tribunale di Milano e direttrice dello Spazio Teatro Nohma di Milano, nelle vesti di Melina Mercouri a interpretare con sottile vibrata indignazione il monologo di Alberto Meomartini,
che mette in scena un incontro/scontro in punta di fioretto con Angela Merkel.

pomodorosito
La prima Ministra della cultura nella Grecia scampata al regime fascista dei colonnelli, ideatrice nel 1985 delle Capitali Europee della Cultura, erede di quella Grecia cui siamo tutti in debito di arti e democrazia, con tranchante ironia ricorda alla Merkel
(impegnata a seguire un filmetto su Dracula),
servendosi di una ricca aneddotica dalle Termopoli in su,
il valore della millenaria cultura greca
di cui siamo tutti figli
Concetto visivamente ribadito sullo sfondo del palcoscenico dal
Sipario d’attesa di Mimmo Paladino, 2009
Omaggio alla Grecia, al tempo antico, alle radici mediterranee
dell’Unione Europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *