Menu

Google for Calvino ovvero La distanza della Luna.

2011/10/16 - Anniversario, Letteratura di: MG Colombo
Google for Calvino ovvero La distanza della Luna.

Con il doodle di oggi Google celebra l’anniversario della nascita di Calvino avvenuta 15 Ottobre 1923, 88 anni fa.

calvino

“Una volta, secondo Sir George H. Darwin, la Luna era molto vicina alla Terra. Furono le maree che a poco a poco la spinsero lontano: le maree che lei Luna provoca nelle acque terrestri e in cui la Terra perde lentamente energia.”

Niente di più dietro il surreale racconto ” La distanza della luna” con cui si aprono le Cosmicomiche, felice connubio dei generi Cosmico e Comic.

 “L’avevamo sempre addosso, la Luna, smisurata”…

http://www.youtube.com/watch?v=c8Yt1nd8amI

 Tanto che Qfwfq, il suo cugino sordo e la bella moglie del capitano, signora Vhd Vhd, ammaliante  suonatrice d’arpa con” braccia lunghissime,

argentate in quelle notti come anguille (…)”, con l’ausilio di una semplice scala, agevolmente possono salire sulla superfice  lunare e gustarne un singolare prodotto, una specie di delizioso yogurt”.

Pensate cosa dovevano essere i pleniluni, la potenza dell’Attrazione, le conseguenti gigantesche maree, l’incoercibile scoppio di umane passioni, che porteranno la bella Vhd Vhd al centro di un triangolo amoroso e ad una scelta irreversibile.

 “Così cominciò la storia del mio innamoramento per la moglie del capitano, e delle mie sofferenze. Perché non tardai ad accorgermi a chi andavano gli sguardi più ostinati della signora: quando le mani di mio cugino si posavano sicure sul satellite, io fissavo lei, e nel suo sguardo leggevo i pensieri che quella confidenza tra il sordo e la Luna le stava suscitando, e quando egli spariva per le sue misteriose esplorazioni lunari la vedevo farsi inquieta, stare come sulle spine, e tutto ormai m’era chiaro, di come la signora Vhd Vhd stava diventando gelosa della Luna e io geloso di mio cugino.”

Un singolare lunare stravagante triangolo ma, con Kundera ricordiamo che ” i sentimenti esistono e basta”.

Grazie a Google k ci ricorda come quando l’arte è grande continua a vivere e a stimolare creatività con le tecniche più diverse, alle latitudini più diverse.

Imperdibili:

.http://www.youtube.com/watch?v=EZ9cEZhiGPw&feature=related

 http://www.youtube.com/watch?v=Fv96ogcN-Cw&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=1-yF14cVapY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *