Menu

In nome dell’ intelligenza collettiva il progetto ex-area ATAC.

2012/10/24 - Attualità di: MG Colombo
In nome dell’ intelligenza collettiva il progetto ex-area ATAC.
Data la condizione in cui versa il mondo e più ancora Roma, non desta meraviglia che da più di 4 anni si discuta sull’utilizzo dell’area dell’ex deposito ATAC di P.zza Bainsizza.
In pieno centro città, a 2 passi da RAi, Finmeccanica, Corte dei Conti, Tribunali, Vaticano.. circa 15.000 metri quadri solatii tra viale Angelico, via Sabotino, via Monte Santo e via Monte Nero….come dire…piatto ricco mi ci ficco !
Se non è ancora sorta la torre presentata in prima battuta dall’Amministrazione è perchè  il COORDINAMENTO CITTADINO PROGETTO PARTECIPATO, per la serie Davide contro Golia, si è mobilitato e non molla lil suo impegno civico, che rivendica la valorizzazione dell’area per il bene comune.
Anche il Comune con delibera n° 39 del 25 giugno 2011, aveva auspicato che la valorizzazione del ex-deposito non prendesse il brutale aspetto di mera speculazione edilizia, contribuendo vigorosamente ad intasare ulteriormente la congestionata mobilità del quartiere.
Peccato che il più recente progetto di un palazzo a 6 piani non sembra davvero rispettare l’impegno assunto con i cittadini.
Gli edifici che insistono sull’area, dignitosa memoria architettonica del quartiere Delle Vittorie, sembrano ideali con opportuna ristrutturazione per le attività culturali, sportive, ricreative richieste a gran voce dai cittadini.
Senza contare gli insistenti riferimenti progettuali del Governo alle Smart Communities con un investimento di  655,5 milioni di euro ( v. bando nazionale, emanato dal ministero della Ricerca con Decreto Direttoriale 5 luglio 2012 n. 391/Ric.) e, per scomodare Pierre Levy, la tanto invocata e poco praticata ” intelligenza collettiva “.
Vedi sito COORDINAMENTO CITTADINO PROGETTO PARTECIPATO
http://dellevittorie.blogspot.it/2012/03/deposito-atac-vittoria-la-progettazione.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *