Menu

Severgnini, don Peppino, Stefano e Silvia.

2013/07/26 - Attualità, Presentazione di: MG Colombo
Severgnini, don Peppino, Stefano e Silvia.

DSCN4826

 Ieri sera si è rimaterializzato il piccolo mondo di Giovanni Guareschi, nello spazio suggestivo della piazza di S. Lucia a S.Teresa, più affollata che per una rock star, per la presentazione di

Italiani di domani. 8 porte sul futuro.

Là Don Camillo e Peppone, qui Don Peppino e Stefano Pisciottu, rispettivamente prete e sindaco del Paese, locali modelli ante litteram di larghe intese.

Nell’ennesima affollatissima promozione del suo libro, Severgnini, da 40 anni addicted dei litorali galluresi, si è simpaticamente concesso il vezzo di interloquire familiarmente con loro in modo divertente e brillante, com’è nel suo stile.

DSCN4824

A chi tende a deprimersi, a darsi all’alcol, a piegarsi al compromesso, Severgnini, forte delle centinaia di occasioni che lo mettono a contatto con i giovanissimi, addita un universo di risorse fresche, creative e volitive su cui puntare per la riscossa del Paese, grottescamente inadeguato nella sua rappresentanza politica.

La chiarezza dell’esposizione, la condivisibilità dei concetti, la presa di distanza da qualsivoglia eccesso, lo humor costante che si apprezzano nei suoi scritti, nelle sempre più frequenti presenze in TV, nell’indefesso twitteraggio (419 692 followers), lo ha messo in immediata sintonia con il pubblico, cui ha regalato gustosi aneddoti di vita locale e personale.

Senza nascondere l’insofferenza incandescente per mattonisti e golfisti, il dolorante sconcerto per la diffusa condominiopoli, il non sopito urticante fastidio per il rifacimento della piazza del paese, ma anche l’appassionata sottomissione estetica al contesto ambientale, nonchè l’ironica attenzione per la rotonda spartitraffico, che…. sarà, secondo un collaudato piano quinquennale.

Tra tanti killer di congiuntivi, lui, che ha veicolato l’uso corretto della Lingua sempre e comunque, ha ricordato sue performances sintattiche persino sui campi di calcio, che frequentava con modesto successo sportivo ma insuperata competenza linguistica.

Scoprendo sulla pelle la validità di almeno 2 delle T, oggetto del libro:

Tempismo nell’abbandonare il campo di calcio e Talento nell’entrare in quello del giornalismo.

Rispondendo ad una domanda sull’attualità politica, che avrebbe fatto alzare la pressione persino a papa Bergoglio, ha ricordato il suo gran rifiuto a far parte del Senato, come candidato PD, nelle ultime elezioni, tradendo, nonostante tutte le T del mondo, profonda sfiducia nella possibilità di trasformare la politica nostrana, stante il vergognoso sistema del Porcellum.

Per dirne una.

 DSCN4830

Affollatissimo il banco della Libreria Roggero presente alla manifestazione con la vasta produzione di Severgnini, che non ha mancato di sottolineare l’insostituibile ruolo culturale svolto con passione e competenza dai titolari.

 http://www.beppesevergnini.com/italianididomani.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *