Menu

Fenomenologia del B&B di Stefano Valvo.

2014/02/08 - Attualità, Discussioni, Indirizzi di: MG Colombo
Fenomenologia del B&B di Stefano Valvo.

Tra un discone e l’altro, su Radio Rock, a conferma di forti intuizioni imprenditorial-rocchettare, è partita la pubblicità del B&B di Stefano Valvo.

Educato al relativismo culturale, in generazionale dilemma parascespiriano
??? lavoro o non lavoro???
il Nostro, rabdomante d’affari, si è affidato al pool di cervelli amici, punta di diamante Peppe, magari di comprovata fiducia, ma in endemica perenne incertezza sui confini tra devianza e norma.

peppe-e-stefano

                              Il mandato era azzardato ma le basi c’erano tutte:
rigida controtendenza, visione terzomondista del mercato, gandiano rispetto di scarafaggi, piglio da psicopatici di successo, occhio fisso all’indice di sgradimento, solida cultura ecologica, cultrice di un’antologia sensoriale aperta ad effluvi olfattivi e tattili di ogni sorta.

Con ammaliante immaginazione narrativa gli Autori hanno svelato, in una manciata di minuti, il fascino (in)discreto del fresco di giornata B&B, sorvolando sulle insidie internettiane di spot patinati

http://www.booking.com/hotel/it/your-rome-in-piazza-mazzini

C’è stato chi nello stretto entourage familiare aveva sconsigliato,
con spiritata inascoltata eloquenza, lo spot spongiforme, alimentando ovviamente eccitazione pregastrica nel Nostro, che, a sottolineare l’adesione fideistica ai contenuti proposti, è personalmente intervenuto on air, tra lo stupore tinto di costernazione di chi non cessa di volergli bene.

Con amabile faziosità i pubblicitari hanno simulato la normalità della gestione, che garantisce invadenza padronale, arrapanti presenze femminili e imprecisabili agevolazioni fiscali, sorvolando sui deficit organizzativi, bypassati da milioni di endorsements (rigorosamente falsi) su Tripadvisor, bibbia del viaggiatore.

Fatta salva la schiacciante montagna di circostanze (grazie, zia Pia!!), che ha consentito l’iniziativa,
un controllo di coerenza imporrebbe che nel B&B, al posto delle eleganti riproduzioni di Matisse & Co, ci fosse una copia de Il grido di Munch più consona al contesto.

 Comunque, bello scoprire che non occorre essere Chatwin per vivere l’imprevedibile
very very wild  avventura di un soggiorno lontano da casa.

http://www.radiorock.it/podcast/il-bb-di-stefano-valvo/

 Tratto dalla trasmissione di Peppe e Stefano.Pubblicato il  da RedazionePodcast 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *