Menu

Mauro Covacich, flâneur no dandy

2019/06/11 - Biblioteche, Letteratura di: MG Colombo
Mauro Covacich, flâneur no dandy

Emulo 2.0 del letterario flâneur di Baudelaire, Mauro Covacich con infaticabile passo, di evidente ascendenza sportiva, offre un perfetto contemporaneo affresco di Roma, puntualmente colta nei suoi risvolti urbani umani e vegetali.
” Cerco di godermi le acacie, gli olmi e gli eucalipti anche solo riconoscendoli nell’universo alieno dei vegetali”

Di chi è questo cuore, candidato al Premio Strega 2019, è un vero “caleidoscopio dotato di coscienza”, e fissa nel lettore l’ “esperienza dello shock”, per dirla con Walter Benjamin, che Covacich trasmette con scrittura limpida e coinvolgente ai suoi lettori.

  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *