Menu

Se Memling spalanca le finestre a Matisse

2014/12/11 - Arte, Attualità, Discussioni di: MG Colombo
Se Memling spalanca le finestre a Matisse

Memling e Matisse: pittori del Nord
Palazzo delle Esposizioni, Roma
10/12/2014

Con travolgente dialettica, funambolica audacia, indiscutibile competenza, Dominique Szymusiak, matissiana di rango (conservateur en chef du musée départementl Matisse), si è dedicata a smantellare uno dei più vieti luoghi comuni relativi a Matisse “figlio della luce del Sud”.
In realtà Matisse per nascita e formazione era uomo del Nord.
Solo quarantottenne scopre Nizza, la seduzione della Costa Azzurra con la luminosa gamma coloristica mediterranea, mentre la collisione cromatica è presente da sempre nei suoi lavori.
Che cosa scatena in lui il gusto per gli accostamenti audaci, la luminosità inedita?
Più delle brume di Le Cateau-Cambrésis, suo luogo natale, potè il fascino della bottega di sementi del padre e il reparto di colori gestito dalla madre, nel laborioso sebben grigio contesto di Bohain, straordinario centro produttivo, con i suoi telai infaticabili, di stoffe arazzi, di cui Matisse si riempi occhi valige bauli.
Fu poi nei 6 anni di studi al Louvre, sotto la guida di Gustave Morot, che studierà e si innamorerà dei primitivi fiamminghi, maestri di audaci abbinamenti coloristici, sedotti dalla sontuosità dei panni, cultori di decorativismo.
Vedere in Memling, ancora in mostra al Palazzo delle Esposizioni, la raffinatezza ornamentale, l’accostamento voluttuoso dei colori rosso/verde esaltati dai margini bianchi, e prender nota del gioco ardito delle finestre sullo sfondo, che partecipa autonomo ma in sintonia alla scena.

memling15Con medesima emozione ed inimitabile cifra che vuol “donar sollievo”, Henri Matisse, cantore della gioia, pittore della pace, eruditissimo conoscitore della pittura, fa danzare i colori in pirotecnici accostamenti cromatici, debitori anche della grande tradizione fiamminga.

fenetre

Convincente e seducente anche l’accostamento dei rosa di Memling con quelli di Matisse, che filtra la carnalità di Rubens, Rembrandt

mem

 

nudo

La colta e vivace conferenza della Szymusiak, come ha fatto notare il responsabile delle attività scientifiche e culturali delle Scuderie del Quirinale, Matteo Lafranconi, salda idealmente la mostra su Memling, ancora in corso al Palazzo delle Esposizioni, con l’ampia monografica che si terrà nella primavera 2015 alle Scuderie del Quirinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *